i love you, earth

oggi ho sostenuto l’esame di inglese per ottenere la certificazione Trinity. si tratta di una prova orale, una specie di chiacchierata con un insegnante madrelingua, durante la quale viene richiesto di portare un argomento a propria scelta (io ho parlato dei Fab Lab) e nella seconda parte è invece l’esaminatore a sottoporre degli argomenti e a chiedere di parlarne.

ne scrivo perchè mi è stata fatta una domanda alla quale davvero ho fatto fatica a rispondere, non per la lingua in cui era posta, ma per il suo contenuto. la domanda era, tradotta: ‘se avessi un figlio, cosa vorresti per lui?’
ecco, io non lo so proprio. l’idea di avere figli è adesso per me una prospettiva molto (ma mooooolto) lontana. ho sempre temuto l’enorme responsabilità di catapultare su questa Terra un esserino vivo per davvero. che un giorno diventerà uomo, saprà agire, saprà scegliere, saprà che sono stata io a portarlo qui ma non saprà perchè. e io non saprò spiegarglielo. saprò solo amarlo, proteggerlo, rispettarlo, educarlo al rispetto, fare il tifo per lui, sempre e comunque. ma non potrò dargli risposte, perché nessuno le ha date a me e nessuna madre sa darle al proprio figlio. potrà cercarle nelle parole di altri, nei libri, nei credo, ma non sarà soddisfatto. saranno ipotesi o magari consolazioni, per una vita alla quale solo noi possiamo dare un significato intenso, vivendola.

perciò, l’unica cosa che mi è venuta in mente di dire durante l’esame (l’unica cosa che anche ora, ripensandoci, ha per me un senso) è stata ‘vorrei che facesse ciò che più gli piace e lo rende felice, ciò che lo appassiona davvero e per cui sente di essere nato, vorrei che trovasse la sua strada e che la seguisse’.

io sto facendo un passo importante verso ciò che amo, sto iniziando a vedere che le cose, se ci si mette impegno e passione, girano per il verso giusto. sto per andare in una scuola che da subito ho saputo essere il posto adatto a me, ho lottato per entrarci e so che mi farà crescere molto, come persona e come professionista.
in questi due anni ho incontrato persone meravigliose, con loro sto costruendo cose bellissime e continuerò a farlo, e grazie a loro sto finalmente capendo che la felicità non è un’utopia, come tanti credono. e che mamma e papà hanno fatto bene a catapultarmi su questa bella Terra.

short time lapse movie by Michael König.

[vimeo 32001208 w=600&h=500]
Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

4 thoughts on “i love you, earth

  1. Sara Rossi (@saralarossi) scrive:

    Sei grande Mila! Sono contenta che oltre a catapultarti sulla Terra, ti ho incontrata e sei arrivata fino a questo grande punto di partenza che ti aspetta a settembre. La felicità non è per tutti, é solo per chi smette di cercarla e si vive giorno per giorno la vita, e cerca di guardare le cose belle che ci stanno attorno, che sono molto di più di quelle brutte.
    Tu hai trovato il modo giusto di guardare la vita, e spero non ti abbandonerà mai questo senso di vittoria che hai dentro e questo coraggio che ti fa fare grandi sacrifici per i tuoi Grandi obiettivi!

    Alla fine la domanda ti ha incastrato in pensieri tortuosi, ma probabilmente ti ha fatto bene. Come é andato a finire l’esame?

    • scatolablu scrive:

      ciao Sara!
      anche io sono contenta di averti incontrata, e spero proprio di non perderti per strada.. (: grazie mille per le belle parole, un abbraccio grande!

      Comunque l’esame è andato molto bene!
      A=conversation
      B=interaction
      A=topic

      (;

  2. Papi scrive:

    Grazie Mila…un bacio.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: